Yufhufhù!
Invenzioni & Brevetti

Le 6 migliori applicazioni realizzabili con Yufhufhu!
Invenzioni e Modelli d'Ut. di Paolo Pegoraro, brevettati dal 1972

Precedente Successiva

 

 

 

 

Horloge pour site Orologi per blog

 

 

 

Arlekin Batôco

Brevetto per Invenzione industriale

Le migliori applicazioni di Yufhufhu!

Cos'è possibile fare con quest'invenzione? Ecco i sei principali dispositivi realizzabili con l'invenzione Yufhufhu!

 

 

Indice:

Il prototipo sperimentale
Il "Comunicatore dei sordi"
Il guantino parlante ...
La tastiera musicale futuristica ...
      tromba e fisarmonica ...  
La tastiera per i ciechi ...
Le calcolatrici per i ciechi ...
Il mouse ...
Come premere i tasti ...
      Riservatezza brevettuale ...
      Parziale Descrizione di Brevetto

1° Premio Inventor Show ®

 INVENTOR SHOW

Yufhufhu! ha vinto il 1° premio nel 25° INVENTOR SHOW ®, 
festival nazionale di invenzioni e progetti innovativi.

Fiera di Padova, 23 maggio 2015

 

 

 

PDF

 

 

Il prototipo sperimentale

 

ATTENZIONE: l'invenzione è elettromeccanica e ha soltanto lo scopo di aumentare esponenzialmente il n° di segnali emessi rispetto al n° di tasti adottati. 

Quest'invenzione elettromeccanica potrà essere inserita in meccanismi di qualsiasi tipo, già esistenti, senza interferire con le loro originali funzionalità elettroniche, meccaniche, ottiche etc.

 

   ITA   NOTA IMPORTANTE: non giudicate l'invenzione dall'aspetto del prototipo. 
Il prototipo sperimentale è il contenitore dell'invenzione Yufhufhù!  ed è fatto in economia usando sottovasi da fiori, fili elettrici di bicicletta, molle e tasti fatti a mano etc. dunque, le dimensioni e la forma del prototipo sono completamente differenti dai meccanismi reali che, perciò, dovranno essere immaginati più o meno come gli apparecchi esposti a pagina:  
Le migliori applicazioni di Yufhufhu  

 

   ENG   IMPORTANT NOTE: do not judge the invention from the prototype’s aspect.
The sperimental prototype is the container for the Yufhufhù! Invention and it is made in economy using flowerpot dishes, bicycle electrician wires, springs, handmade keys, etc… so the dimensions and the shape of the prototype are completely different from the real mechanism that will have to be thought approximately as the devices exposed in this page:

The best applications of Yufhufhù

 

L'invenzione è stata applicata alla tastiera artigianale fatta con 5 tasti che aprono 31 segnali elettrici.

Nel 1° test sono stati accesi 31 LED ognuno dei quali rappresentava simbolicamente una specifica lettera alfabetica. (video del prototipo a LED)

Il 2° test è stato fatto collegando al prototipo un convertitore A/D caricato con 31 file audio *.mp3 corrispondenti ad altrettanti foni verbali ordinati in uno specifico "Schema dattilofonico verbale". 

il 3° test è stato fatto collegando al prototipo una pianola elettrica di 25 note . Le note musicali sono associate ai tasti secondo lo "Schema dattilofonico musicale".

 (video dei 3 test del prototipo).

   torna su

 

 

Il "Comunicatore dei sordi"

Il "Comunicatore dei sordi" è una ricetrasmittente di foni verbali da realizzare in due versioni: 1) tastiera da tavolo e 2) ausilio da indossare come un guanto. 
Con tali dispositivi il sordo può "parlare" e "ascoltare chi parla".

Il sordo "pronuncia" 63 fonemi premendo i 6 tasti della tastiera o muovendo, con le dita, i 6 terminali applicati al guanto che indossa. Poi il sordo "ascolta" chi gli parla seguendo le sequenze di percussioni e di vibrazioni, che riceve sulle sue dita, dai tasti o dai terminali del guanto, mossi da relè nello stesso Schema dattilofonico verbale che lui usa per "parlare".

 

   torna su

 

 
 

Il guantino parlante ...

Guanto fatto a forma di pupazzo, o altri simpatiche forme, per far parlare i bambini come i ventriloqui. 
Questo è un utile strumento per avvicinare sordi e normodotati.


 

  

   torna su

 

La tastiera musicale futuristica ...
(Note tecniche a pag. Schema dattilofonico musicale)

 

 

Suonare 98 note o 98 accordi musicali con 7 tasti non è fantascienza

3 tasti bianchi di Yufhufhu!  =  7 tasti bianchi di tastiere classiche 
1 tasto nero di Yufhufhu!  =  5 tasti neri di tastiere classiche
3 tasti rossi di Yufhufhu!  =  7 scale 12me di tastiere classiche

7 tasti di Yufhufhu!  =  98 tasti di pianoforte

 

 

7 tasti = 98 note musicali  

prototipo sperimentale ha 5 tasti e può suonare 31 note musicali, ma il Brevetto comprende 4 tastiere con 7, 6, 5 e 4 tasti: 

1) la tastiera con 7 tasti è la più completa e va suonata con due mani, una mano digita i 4 tasti musicali e l'altra preme i 3 tasti funzione. Questa tastiera suona in tutto 120 note divise in 8 scale cromatiche, o 12, cioè 96 note + 2 note, la Si0 in testa all'intera scala e la Do9 in coda + 22 note replicate. Per ulteriori dettagli tecnici vai alla pagina  dello Schema dattilofonico musicale

 

Seguono le tastiere con 6, 5 e 4 tasti da suonare con le dita d'una sola mano. Questa opzione consente di suonarne contemporaneamente due diverse tastiere, sia separate sia contenute nello stesso strumento musicale. Una tastiera potrebbe essere melodica (da solista) e l'altra armonica (da accompagnamento) oppure essere entrambe melodiche o entrambe armoniche ma con timbri sonori differenti.

 

2) la tastiera con 6 tasti suona 60 note divise in 4 scale cromatiche, o 12me, cioè 48 note + 2 note alle estremità della scala + 10 note replicate. 

 3) la tastiera con 5 tasti suona 30 note divise in 2 12me + 2 note esterne + 4 note replicate 

4) la tastiera con 4 tasti suona 15 note della scala cromatica
Oppure, 14 note di 2 scale diatoniche.

Altre infosulla a pagina  dello Schema dattilofonico musicale.

   torna su

 

 tromba e fisarmonica ...  

Impiego di Yufhufhu! nel campo musicale Impiego di Yufhufhu! nel campo musicale

La caratteristica di poter suonare molte note con pochi tasti, o molti accordi in alternativa alle note, ci consente di creare strumenti con sequenza musicale e usabilità simili a quelle della tromba e della fisarmonica, con poche differenze.

Con Yufhufhu! possiamo creare una specie di tromba di 98 note in sequenza melodica da suonare premendo 4 tasti musicali con le dita d' una mano e 3 tasti funzionali con le dita dell'altra mano. 

Possiamo fare anche delle fisarmoniche con la tastiera destra melodica di 50 note e l'altra tastiera armonica con 50 accordi, entrambe suonate con 6 tasti per mano. O farne anche con 5 tasti per tastiera da 26 suoni ciascuna . O fare anche fisarmoniche dedicata ai bambini che suonano 15 note cromatiche o 14 (7+7) note diatoniche da suonare ciascuna con 4 dita per tastiera.

Vedi: Impiego di Yufhufhu! nel campo musicale

   torna su

 

La tastiera per i ciechi ...

La tastiera da PC per i ciechi è contemporaneamente grafica e fonica e con solo 8 tasti otterremo 255 funzioni.

Se 255 funzioni fossero poche si potrà passare alla tastiera con 9 tasti che ci restituirà ben 511 segnali.

      torna su

 

Le calcolatrici per i ciechi ...

Le calcolatrici dei ciechi sono simili al "Comunicatore dei sordi" ma dotate di "Schema dattilofonico numerico". Le versioni ipotizzate sono due: la calcolatrice minima a 5 tasti per 31 funzioni e la calcolatrice scientifica a 6 tasti per 63 funzioni o a 7 t. per 127 f.

   torna su

 

Il mouse ...

Le versioni di mouse ipotizzate sono: la versione a 2 t. + rotella che aumenta di 7 funzioni il classico mouse; a 4 tasti con 15 funzioni; a 5 tasti (o 4t. + r.) con 31 funzioni.

   torna su

 

Come premere i tasti ...

1) I tasti delle tastiere dotate di detta invenzione Yufhufhu! vanno premuti sia da soli sia in tutte le loro combinazioni 
2) Ogni combinazione di tasti va premuta senza l'obbligo di rispettare l'ordine di premitura, come si fa con il PC. 
Per es., nelle tastiere di PC la combinazione Ctrl+Alt+X apre un preciso segnale che è differente dai segnali emessi dagli stessi 3 tasti premuti in sequenze diverse (Ctrl+Alt+X ≠ Ctrl+X+Alt ≠ X+Ctrl+Alt etc.), mentre con Yufhufhu! il segnale emesso dalle combinazioni di 3 specifici tasti scelti sarà sempre lo stesso indifferentemente se, per errore, si premesse un tasto piuttosto di un altro (1+2+4 =7, 1+4+2 =7, 4+2+1=7 etc.).
3) Ogni dito resta sempre sullo stesso tasto, questa caratteristica consente di disporre i tasti in posizioni ergonomiche e non visibili rendendo facile la digitazione.
4) La digitazione combinatoria dei tasti impone la memorizzazione delle associazioni dei simboli e dei suoni alle combinazioni.
5) La memorizzazione delle combinazioni è semplice dato l'esiguo n° di simboli e suoni a loro associati. 
Per es., per parlare la lingua italiana bastano 5 tasti, e le loro 26 combinazioni, per pronunciare 31 foni verbali. 
Per suonare 8 ottave musicali con 7 tasti, basta ricordare come va suonata 1 ottava eseguita premendo 4 tasti, le altre 7 ottave verranno ripetute, tali e quali, premendo i restanti 3 tasti. Etc.

   torna su

 

Riservatezza brevettuale ...

I 3 Brevetti per Invenzione: 1° la tastiera Yufhufhu!, 2° lo "Schema dattilofonico verbale" e 3° lo "Schema dattilofonico musicale" (Schemi elaborati per facilitare la digitazione sulle tastiere Yufhufhu!), non sono ancora divulgati per motivi di riservatezza brevettuale.

   torna su

 

Parziale Descrizione di Brevetto ...


(...) Questa nuova tastiera non è nata per rimpiazzare le attuali tastiere, anche se in qualche caso potrà convenire, ma per soddisfare particolari esigenze. La caratteristica di abbinare ad ogni dito un solo tasto è necessario quando bisogna avere costantemente sottomano specifici apparecchi, magari legati al polso come il "comunicatore dei sordi", o quando non è possibile saltare agevolmente da un tasto all'altro come nel caso dei ciechi.

Stato della tecnica preesistente. Da un'approfondita ricerca su (...) e tastiere non è comparso alcun prodotto simile o vagamente somigliante a questa nuova (invenzione) e, di conseguenza, non esistono neppure apparecchi utili a semplificare la vita agli utenti appena citati, ai quali l'invenzione è principalmente destinata. Quest'invenzione è nata infatti osservando l'incomprensibile mimica comunicativa dei sordi e pensando a cosa fare per farli interagire con il mondo in modo verbale. La ricerca si concentrò sul modo di digitare i numerosi fonemi linguistici con le dita d'una sola mano, nacque così la necessità di sfruttare le combinazioni dattilografiche. Il risultato fu un meccanismo da abbinare ad un guanto, o fissare al polso come un orologio con terminali collegati alle dita, in modo che esso parli per loro semplicemente manipolandolo, senza il bisogno di guardarlo. Dall'ispirazione del guanto per i sordi sorsero, poi, altri dispositivi, altrettanto inesistenti e importanti come: 1) un guantino giocattolo fatto a forma di pupazzo per far parlare i bambini come fossero ventriloqui (utilità socialmente legata al meccanismo per sordi). 2) Tastiera dattilografica per i ciechi a 8 tasti (255 segnali) o più, con emissione fonetica dei simboli digitati. 3) Calcolatrice standard a 5t (31 segnali), scientifica a 6t (63s) o più, anche queste utilità dedicate principalmente ai ciechi. 4) Tastiere musicali per tutti a partire da 5 tasti con 31 segnali per 30 note e a 6 t. (63 s., 60 n.) entrambe da suonare con una mano, e tastiera a 7 tasti (127 s. 120 n.) per due mani. 5) Mouse a 4 tasti (15s) più rotella, o 5t (31s). (...)

   torna su

 

Per altre info contattate l'inventore
Paolo Pegoraro
guinness@venetieventi.it 
 http://www.venetieventi.it/yufhufhu/yufhufhu.htm 

 

Yufhufhu! La tastiera che parla

   torna su

 

 

 

Precedente Successiva

 Invenzioni e Modelli d'Ut. di Paolo Pegoraro, brevettati dal 1972
 

 

 

Paolo Pegoraro inventore e autore del sito (breve biografia)

email: guinness@venetieventi.it 

 

Sito pubblicato il 20/02/2011, aggiornato il 19/04/2018.